Chi ha la responsabilità della caldaia? 3 differenti casi da analizzare

Il responsabile della caldaia è quel soggetto che ha diversi compiti tra cui quello di chiamare la ditta di assistenza caldaie manutenzione Roma ogni volta che dovesse essere necessario. Sul libretto della caldaia, in prima pagina, è segnato chi ha questo compito ma esso può variare in base ai casi. Ecco quali sono i 3 casi più comuni.

Il proprietario della casa

La situazione più comune che c’è è quando il proprietario della casa è il responsabile della caldaia. Le condizioni per avere questo risultato è che il proprietario deve abitarla ma lo anche delle eventuali seconde case di sua proprietà. Il proprietario ha il compito di prendersi cura dell’impianto e verificare che tutto sia in ordine.

L’affittuario o l’inquilino

Nel caso in cui la casa venga data in affitto, il responsabile della caldaia cambia e non è più il suo proprietario poiché non la abita stabilmente. L’affittuario è il nuovo responsabile e ha tutti i compiti che derivano da questo ruolo. Le spese in merito agli interventi della ditta di assistenza caldaie manutenzione Roma sono a suo carico e non vanno divise con il padrone di casa. Nel momento in cui il contratto dovesse scadere o l’inquilino decidesse di lasciare l’appartamento, il responsabile della caldaia cambia di nuovo e il padrone torna ad avere questo onere fino a quando non trova un altro inquilino.

L’amministratore di condominio

Quando vi è una caldaia centralizzata significa che essa serve per la produzione di acqua calda e per il riscaldamento di tutti gli appartamenti di un condominio. Essendo che la caldaia non ha nessun proprietario ma è del condominio, viene gestita dall’amministratore sempre su pare dell’assemblea dei condomini. Il vantaggio di avere una caldaia centralizzata è che le spese relative agli interventi della ditta di assistenza caldaie manutenzione Roma sono divisi tra tutti gli appartamenti del condominio così da avere un enorme risparmio.  Lo svantaggio è che non è possibile determinare con certezza ogni famiglia quanto ha consumato e la divisione della bolletta vien fatta per numero di componenti.