I 3 consigli top per usare al meglio il vostro condizionatore

Come impostare la temperatura

Una delle prima cose che dovete imparare quando avete un condizionatore è come si fa a impostare la temperatura nella maniera più giusta. È del tutto sbagliato lasciare il termostato sempre sulla stessa temperatura, che invece va impostata in base a quanto fa caldo fuori. Una buona abitudine quella di mettere fuori dalla finestra, al riparo dai raggi del sole, un termometro per rilevare la temperatura esterna. Al valore che avete rilevato vi basterà togliere un paio di gradi così avrete la temperatura esatta per impostare il vostro condizionatore. Dovete evitare di creare un eccessivo sbalzo termico tra dentro e fuori altrimenti rischiate di avere dei problemi come le sindromi da raffreddamento nel bel mezzo dell’estate.

Perché usare la modalità notte

Sarebbe sempre meglio controllare di tanto in tanto il vostro condizionatore mentre è acceso per vedere che sia tutto ok: nessuna spia accesa, getto direzionato opportunamente, temperatura impostata correttamente etc. Durante la notte, mentre dormite, è ovvio che questo non può essere fatto e lasciare il condizionatore accesso non è sicuro al 100%. Se il caldo è talmente insopportabile che avete bisogno di tenere accesso il clima anche la notte, fate come consigliato dai tecnici dell’assistenza condizionatori Roma e usate la modalità notte: non appena il condizionatore avrà raggiunto la temperatura desidera, questo si spegne da solo in maniera automatica così non vi ritrovate in una ghiacciaia al mattino.

Come direzionare il getto

È bene fare attenzione anche al flusso di aria fredda che esce dal condizionatore che non dovrebbe mai colpire le persone in maniera diretta altrimenti potrebbe causare dei problemi. Una buona ditta di manutenzione e assistenza condizionatori Roma consiglia sempre di mettere questo tipo di elettrodomestici in un luogo di passaggio cioè in una stanza dove non trascorrete la maggior parte delle ore. L’ideale sarebbe mettere il condizionatore in corridoio o in ingresso così evitate di avere contratture muscolari come il fastidiosissimo torcicollo. Se vi sentite il getto d’aria addosso, copritevi con un golf o con una pashima.